Pubblicazione servizi con scopi dilettantistici od educativi

Moderatore: Fibra.City

Rispondi
Grandangelo
Messaggi: 4
Iscritto il: gio 7 mag 2020, 16:01

Pubblicazione servizi con scopi dilettantistici od educativi

Messaggio da Grandangelo »

Buongiorno,

in riferimento a quanto in oggetto, e rispetto a quanto riportato da "Divisione Tecnica" altrove, vorrei avere informazioni riguardo la possibilità di utilizzare la connettività da voi fornita per pubblicare sulla rete, a titolo di esempio, un piccolo sito ad utilizzo personale per pubblicare le foto della partita di mio figlio, piuttosto che un piccolo server che mi permetta di accedere in remoto ai dati dei sensori di temperatura di casa mia, piuttosto che condividere file con amici tramite i servizi esposti da un NAS installato presso il mio domicilio.

I casi sopracitati sono leciti? Se no, in quale parte del contratto sono espressamente vietati?

Grazie saluti.

Fibra.City
Site Admin
Messaggi: 42
Iscritto il: sab 25 apr 2020, 15:21

Re: Pubblicazione servizi con scopi dilettantistici od educativi

Messaggio da Fibra.City »

Grandangelo ha scritto:
gio 7 mag 2020, 16:11
Buongiorno,

in riferimento a quanto in oggetto, e rispetto a quanto riportato da "Divisione Tecnica" altrove, vorrei avere informazioni riguardo la possibilità di utilizzare la connettività da voi fornita per pubblicare sulla rete, a titolo di esempio, un piccolo sito ad utilizzo personale per pubblicare le foto della partita di mio figlio, piuttosto che un piccolo server che mi permetta di accedere in remoto ai dati dei sensori di temperatura di casa mia, piuttosto che condividere file con amici tramite i servizi esposti da un NAS installato presso il mio domicilio.

I casi sopracitati sono leciti? Se no, in quale parte del contratto sono espressamente vietati?

Grazie saluti.
Il linea generale, se il server viene utilizzato a titolo amatoriale, di norma viene consentito. Se ad esempio il server di cui parla riceve alcune decine di connessioni (trattandosi di un sito dedicato alle foto della partita di suo figlio, sorvolando sugli aspetti derivanti dalla protezione dei dati personali) non ci sono problemi. Se invece il sito riceve centinaia o migliaia di connessioni, con un volume di traffico di alcuni Gigabyte, allora significa che la parte con le foto è solo una facciata (salvo che non sia il padre ci Ronaldo) o che lo stesso è stato "bucato", in entrambe i casi l'IP pubblico verrebbe bloccato.

La condivisione dei file invece è un argomento differente, stante anche le possibili violazioni del copyright di norma non viene consentito.

L'articolo del contratto che vieta gli utilizzi non conformi è l'8 (OBBLIGHI DEL CLIENTE).

Grandangelo
Messaggi: 4
Iscritto il: gio 7 mag 2020, 16:01

Re: Pubblicazione servizi con scopi dilettantistici od educativi

Messaggio da Grandangelo »

Buongiorno,

grazie per la risposta. In quanto appassionato di fotografia, e padre di un bambino di 9 anni (che per altro nemmeno ci gioca a calcio), sono ben consapevole dell'attenzione da avere riguardo la pubblicazione online di immagini di minori. Allo stesso modo, il mio utilizzo tipico del NAS è accedere ai miei file quando non sono a casa.

Il rispetto del copyright è un mio problema, mi auguro che non ispezioniate i dati che transitano sulle nostre connessioni cercando di capire di cosa si tratta. Riguardo il traffico, posso inviare al mio vicino di casa un video da due GB del mio gatto che gioca in sala, e non vedo come la cosa possa costituire una qualche violazione d'uso. Ovviamente, discorso diverso se ogni giorno faccio centinaia di GB di traffico in uscita.

Come vi è già stato detto da più parti, avete un problema di comunicazione, tacete disservizi ed attaccate quando dovreste scusarvi, date informazioni diverse sullo stesso vostro forum (vedi altro thread in cui affermate il contrario di quanto avete appena scritto) e curate molto poco la parte formale (il vostro messaggio ha diversi errori di battitura, come in molti altri luoghi).

La maggior parte dei vostri clienti, me compreso, non vi odia, e non ha come unico scopo della giornata trattarvi male nonostante i numerosi e continui disservizi delle ultime settimane. A mio avviso dovreste trattarli con più cura.

Grazie saluti.

Fibra.City
Site Admin
Messaggi: 42
Iscritto il: sab 25 apr 2020, 15:21

Re: Pubblicazione servizi con scopi dilettantistici od educativi

Messaggio da Fibra.City »

Grandangelo ha scritto:
ven 8 mag 2020, 10:51
Il rispetto del copyright è un mio problema, mi auguro che non ispezioniate i dati che transitano sulle nostre connessioni cercando di capire di cosa si tratta. Riguardo il traffico, posso inviare al mio vicino di casa un video da due GB del mio gatto che gioca in sala, e non vedo come la cosa possa costituire una qualche violazione d'uso. Ovviamente, discorso diverso se ogni giorno faccio centinaia di GB di traffico in uscita.
No, nessuna ispezione (quelle le deve autorizzare la Magistratura) mentre la risposta è dopo il "discorso diverso".
Grandangelo ha scritto:
ven 8 mag 2020, 10:51
Come vi è già stato detto da più parti, avete un problema di comunicazione, tacete disservizi ed attaccate quando dovreste scusarvi, date informazioni diverse sullo stesso vostro forum (vedi altro thread in cui affermate il contrario di quanto avete appena scritto) e curate molto poco la parte formale (il vostro messaggio ha diversi errori di battitura, come in molti altri luoghi).
A onor del vero, non ci sembra di aver taciuto alcun disservizio (abbiamo pubblicato anche l'elenco degli attacchi che riceviamo, quale altro Operatore l'ha fatto?). In merito alle "informazioni diverse" non ci pare, ma se lo scrive immaginiamo ne avrà cognizione, nel caso ce ne scusiamo. Sugli errori di battitura, essendo un forum, possono capitare (in questi caso non viene usato un copywriter).
Grandangelo ha scritto:
ven 8 mag 2020, 10:51
La maggior parte dei vostri clienti, me compreso, non vi odia, e non ha come unico scopo della giornata trattarvi male nonostante i numerosi e continui disservizi delle ultime settimane. A mio avviso dovreste trattarli con più cura.
Ci rincuora che non ci odi (e ci mancherebbe pure), ma lei non ha idea del livello dei messaggi che riceviamo (questo anche prima dei "disservizi" di cui parla, magari perché non hanno ricevuto risposta ad una richiesta di configurazione per un router che noi non assistiamo). Normalmente il parametro che applichiamo è usare lo stesso tono del Cliente, perché se è vero che un servizio di assistenza deve sempre essere cortese, è altrettanto vero che non è disposto a farsi insultare gratuitamente. Chi con noi (come lei) si raffronta con cortesia e gentilezza avrà sempre il nostro pieno supporto e riceverà da noi attenzione, cura ed ascolto, chi invece si pone in modo volgare o aggressivo, viene prima avvisato e poi ignorato.

Grandangelo
Messaggi: 4
Iscritto il: gio 7 mag 2020, 16:01

Re: Pubblicazione servizi con scopi dilettantistici od educativi

Messaggio da Grandangelo »

Fibra.City ha scritto:
ven 8 mag 2020, 14:05
In merito alle "informazioni diverse" non ci pare
Ad esempio qui dove affermate che
Le clausole contrattuali vietano l'utilizzo di server WEB, FTP, DNS, ecc.
Oppure qui dove affermate che
per contratto le utenze domestiche NON possono pubblicare tramite la propria rete server web, FTP, ecc., neppure per scopi dilettantistici o educativi
Si trovano inoltre altrove estratti di comunicazioni fra voi ed alcuni clienti nelle quali si ribadisce il concetto dell'impossibilità di pubblicare alcunché, a meno di servizi di videosorveglianza.

Parlo di tacere disservizi perché ormai da tre settimane la connessione "salta", spesso anche non in corrispondenza di quanto riportato sulla vostra lista di DDoS, e di questo non c'è traccia. Mi guadagno da vivere scrivendo software, sono ben consapevole che le difficoltà tecniche sono molte e difficili in ogni campo, ma mi rendo anche conto che se vendo un software che non funziona (o funziona a tratti) il cliente si incavola come una iena, e di certo non è una strategia vincente dirgli che si deve accontentare ed aspettare fino a fine mese.

Avete un'offerta (home, l'unica della quale ho esperienza) interessante, epurata di tutte le mille inutili funzionalità aggiuntive e abbonamenti inutili che offrono i vostri concorrenti, non vi rovinate la clientela trattandola in maniera sufficiente o censurandola o ignorandola.

Riguardo la vostra infrastruttura, si dice altrove che non sia sufficiente a soddisfare la vostra clientela, e che questi problemi siano dovuti proprio a ciò. Non siete ovviamente tenuti a farlo, ma smentite i vostri detrattori elencando quali e quanti sistemi state utilizzando, per mettere a tacere diverse critiche. Qualcuno non sarà contento lo stesso, ovviamente, ma la maggior parte delle persone con cervello si accontenterà.

Saluti

Fibra.City
Site Admin
Messaggi: 42
Iscritto il: sab 25 apr 2020, 15:21

Re: Pubblicazione servizi con scopi dilettantistici od educativi

Messaggio da Fibra.City »

Vediamo di fare ulteriore chiarezza:

A) Contratto domestico, articolo 9:
...(l) Il Cliente si impegna a non utilizzare per scopi professionali e/o legati alla propria attività e/o più in generale ad una attività a fini di lucro, i servizi oggetto del presente, salvo approvazione scritta da parte dell’OPERATORE; (m) Il Cliente non potrà in nessun caso utilizzare la connettività per alimentare Server e/o Computer e/o Hot Spot e/o Access Point e/o Router e/o apparati di rete che forniscano servizi e/o connettività a soggetti diversi dall’intestatario/a del contratto, senza l’autorizzazione scritta dell’OPERATORE. Non potrà altresì utilizzare la connessione per l’attività di ISP e/o WISP. La violazione di questa disposizione contrattuale autorizzerà l’OPERATORE alla cessazione immediata del servizio, nonché la rescissione per giusta causa e l’imputazione al Cliente dei costi derivanti dai danni cagionati"

B) Contratto business, articolo 7:
... (l) Il Cliente non potrà in nessun caso utilizzare la connettività per alimentare Hot Spot e/o Access Point e/o Router e/o apparati di rete che forniscano connettività a soggetti diversi dall’intestatario/a del contratto, senza l’autorizzazione scritta dell’OPERATORE; (m) La connettività oggetto del presente contratto non potrà mai, in nessun caso, essere utilizzata per l’attività di ISP e/o WISP. La violazione di questa disposizione contrattuale autorizzerà l’OPERATORE alla cessazione immediata del servizio, nonché la rescissione per giusta causa e l’imputazione al Cliente dei costi derivanti dai danni cagionati; (n) La connettività oggetto del presente contratto non potrà mai, in nessun caso, essere utilizzata per alimentare server, web server, FTP server, dischi remoti, servizi CLOUD, servizi di Hosting, Housing, servizi web accessibili da utenti e/o Clienti terzi e più in generale, per servizi che producano direttamente o indirettamente un reddito per il Cliente. La violazione di questa disposizione contrattuale autorizzerà l’OPERATORE alla cessazione immediata del servizio, nonché la rescissione per giusta causa e l’imputazione al Cliente dei costi derivanti dai danni cagionati;

Come potete leggere, se siete utenti domestici vale la condizione A, se siete utenti aziendali la condizione B.

Più chiari di così oggettivamente sarà impossibile essere.
Grandangelo ha scritto:
ven 8 mag 2020, 15:27
Parlo di tacere disservizi perché ormai da tre settimane la connessione "salta", spesso anche non in corrispondenza di quanto riportato sulla vostra lista di DDoS, e di questo non c'è traccia.
Ti possiamo assicurare che (tolto un down di 11 secondi, martedì 21 aprile alle 4:49) non c'è stato alcun disservizio. Come saprai siamo obbligati per legge a conservare i log della navigazione, per cui è tutto documentabile in caso di contestazione.
Grandangelo ha scritto:
ven 8 mag 2020, 15:27
Mi guadagno da vivere scrivendo software, sono ben consapevole che le difficoltà tecniche sono molte e difficili in ogni campo, ma mi rendo anche conto che se vendo un software che non funziona (o funziona a tratti) il cliente si incavola come una iena...
Fai un esempio che non può essere minimamente paragonato. Primo, perché nel nostro caso i disservizi dei singoli Clienti derivano da attacchi sui loro specifici IP (non c'è modo di paragonarlo ad un software), secondo perché nelle telecomunicazioni esistono le SLA, ed il Cliente paga in base alla SLA. Se vuoi un servizio che ti garantisca un intervento entro le 4 ore, anche di notte, anche a Natale, noi possiamo dartelo (alcune banche ad esempio lo richiedono) ma certamente non puoi pensare di pagarlo 20,95 euro. Essendo un tecnico ci aspettiamo che tu lo comprenda.
Grandangelo ha scritto:
ven 8 mag 2020, 15:27
Avete un'offerta (home, l'unica della quale ho esperienza) interessante, epurata di tutte le mille inutili funzionalità aggiuntive e abbonamenti inutili che offrono i vostri concorrenti, non vi rovinate la clientela trattandola in maniera sufficiente o censurandola o ignorandola.
Infatti non lo facciamo, io (che mi occupo della surveillance della rete) sto aiutando le colleghe del customer care a rispondere ai post più tecnici, quanti altri operatori che lavorino a livello Nazionali conosci che abbiamo aperto un forum come questo e ti diano risposte come queste?
Grandangelo ha scritto:
ven 8 mag 2020, 15:27
Riguardo la vostra infrastruttura, si dice altrove che non sia sufficiente a soddisfare la vostra clientela, e che questi problemi siano dovuti proprio a ciò. Non siete ovviamente tenuti a farlo, ma smentite i vostri detrattori elencando quali e quanti sistemi state utilizzando, per mettere a tacere diverse critiche. Qualcuno non sarà contento lo stesso, ovviamente, ma la maggior parte delle persone con cervello si accontenterà.
La nostra rete è suddivisa per divisioni. L'area business utilizza in prevalenza apparati Cisco, Juniper (ed a breve anche Huawei), l'area domestica in prevalenza apparati Juniper come gateway e come "concentratori" delle terminazioni Mikrotik. Naturalmente la descrizione della topologia della nostra rete finisce qui, non diremo mai quanti apparati abbiamo a Milano, Roma o Amsterdam o altri dati che favorirebbero chi sta continuando a porre in essere gli attacchi. Tanto più che nei prossimi mesi si concluderanno le acquisizioni di piccoli operatori che verranno "assorbiti" nella nostra rete, per cui con parti di network che andranno armonizzate.

Il problema non è nella topologia della rete, ma nel fatto che molti clienti lasciano on-line apparati senza alcuna protezione (il 30% dei sistemi di videosorveglianza viene bucato e usato come proxy) o lasciano che questi rispondano indiscriminatamente, per cui basta no alcune migliaia di richieste per fare in modo che gli apparati rispondano, saturando la linea del Cliente e, sommati ad altri 100/150 IP, saturando il ramo che alimenta quelle utenze. Visto che non c'è modo di far capire ai Clienti di proteggere la propria rete, abbiamo deciso di applicare gratuitamente l'opzione Platinum (che tra le proprie caratteristiche ha anche la protezione DDoS, così che si sia noi a limitare le richieste, ad esempio ad un domestic gateway, senza che l'utente debba fare nulla).

Chi ha un po più di capacità tecnica ha capito che il motivo per cui questi attacchi impattano di più sulla nostra rete è dato dal fatto che noi siamo l'unico operatore a fornire unicamente connessioni FTTH (anche se da questo mese cominceremo a fornire anche FTTS/FTTC), e quindi, 10.000 nostri utenti hanno una capacità di banda di 10.000 Gigabit/s (un volume impressionante), mentre 10.000 clienti ADSL/FTTC, con una media di 25 Mbps, hanno una capacità di banda di 250 Gigabit/s. Questo è l'unico vero motivo (ma leggendo nei forum e in vari siti, solo il 10% l'ha capito, gli altri "presunti" esperti danno motivazioni del tutto errate).

Rispondi